Morfologie italštiny + seminář

Il corso di morfologia dell’italiano, previsto per il secondo anno della laurea triennale, si propone di offrire agli studenti un quadro morfologico completo partendo dalla classificazione tradizionale delle parti del discorso. In particolare, verranno presentati e discussi gli aspetti morfologici del sostantivo, aggettivo e verbo. Il corso procederà secondo il programma stabilito nel sillabo.

Il seminario morfologico verrà dedicato all’analisi dei fenomeni trattati

1° semestre (ZS)

  1. Le parti del discorso – classificazione, criteri, problemi
  2. Sostantivi e aggettivi – caratteristiche, tratti morfosintattici
  3. Il genere
  4. Il numero
  5. Articolo – morfologia, tipologia e funzione
  6. Aggettivi qualificativi – flessione, posizione nella frase ecc.
  7. Aggettivi determinativi – morfologia, tipologia, uso
  8. Pronomi – morfologia e le funzioni dei pronomi
  9. Numerali, espressioni numerali (peculiarità dell’uso)
  10. Avverbi e locuzioni avverbiali
  11. Preposizioni e congiunzioni

2° semestre (LS)

  1. Le categorie morfologiche del verbo (coniugazioni, classi regolari, sottoregolari, irregolari, allomorfie ecc.).
  2. Verbi lessicali, semiausiliari, ausiliari, modali, categoriali.
  3. Le valenze dei verbi (verbi transitivi , intransitivi, riflessivi)
  4. La selezione dell‘ausiliare
  5. I tempi dell‘indicativo
  6. I tempi del congiuntivo
  7. L’uso del congiuntivo
  8. Il condizionale e l’imperativo
  9. La concordanza dei tempi
  10. I modi indefiniti del verbo (infinito, gerundio, participio presente/passato)
  11. Accordo (soggetto-verbo, verbo-complemento)
  12. Aspetto tra il ceco e l’italiano (il “vid“ ceco e i suoi corrispettivi italiani)

Riferimenti bibliografici:

Cvrček, V. (a kol.) Mluvnice současné češtiny I. Praha, Karolinum 2010.

Hamplová, S. Mluvnice italštiny. Praha, Leda 2004.

Ježek, E. Lessico. Bologna, il Mulino 2005.

Renzi, L. (ed.) Grande grammatica italiana di consultazione I – III, Bologna, il Mulino 1988-1994.

Salvi, G. – Vanelli, L. Nuova grammatica italiana, Bologna, il Mulino 2004.

+ i riferimenti citati negli handout